asia
21 Dicembre 2008

Il piccolo Buddha

Il piccolo Buddha

Argomento: Cinema

Affronta la ricerca della Verità ultima in un interessante intreccio tra la storia di Buddha e una vicenda del piccolo Jessie, che si dipana tra la California e l'India. Punti forti: Sceneggiatura, regista, cast, location.

Intanto, una bella notizia: è uscito il DVD del film a Novembre 2008.

Il film, magistralmente condotto dalla regia di Bernardo Bertolucci, propone uno splendido e delicato recupero della vita del Buddha storico: Siddharta Gothama.
Il genio di Bertolucci è quello di portare ad evidenza il cuore della tradizione buddhista attraverso l'incontro della cultura orientale e occidentale, intervellando questo dialogo con delle pause riflessive riguardanti il tormento esistenziale provato dal principe Siddharta circa 400 anni a.c. in India. Siddharta è un giovane ricco che conduce una vita agiata, protetto e accudito dal padre in ogni aspetto della vita, infatti, proprio il padre cercava di preservarlo dall'esperienza della sofferenza, dall'incontro con la morte, dall'incontro con la vecchiaia. Siddharta viveva a stretto contatto con il bello della vita, con l'armonia, la massima cultura dell'epoca, la tradizione, la potenza. Eppure, nel pieno della sua vita, nel pieno delle sue energie, prossimo a diventare padre, nel profondo del suo cuore sentìì che tutto ciò non bastava a colmare quel vuoto che sentiva, quell'esigenza di comprendere, quel bisogno di Vero. Questo ci riporta alla vita dei giovani di oggi, ai quali spesso non manca nulla, eppure così come a Siddharta, niente sembra bastare. Nel film, il futuro Buddha (=risvegliato) accompagna gli eventi della vita dei protagonisti (una famiglia americana, dei monaci, il loro lama alla ricerca della reincarnazione di un defunto lama) e sapientemente ricorda allo spettatore come l'esigenza della Verità sul nostro stesso esistere sia il filo conduttore che unisce la ricerca e l'intera vita dell'uomo in ogni parte del mondo e di ogni epoca storica. Un film che non smette di parlare, nemmeno dopo la decima visione. La poesia e la dolcezza de "Il piccolo Buddha" è da coltivare, Bertolucci ha sicuramente colpito nel segno.

Ecco un assaggio:


Commenti:


Non ci sono commenti


Lascia un commento:


Se desideri lasciare il tuo commento devi essere registrato ed effettuare il login inserendo Utente e Password negli appositi campi in alto nella pagina.
Se non sei ancora registrato clicca qui per registrarti.
Facebook Twitter Youtube
Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati personeli

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi