asia
18 Dicembre 2008

Raccolta di firme per il Testamento Biologico

promossa dal senatore Ignazio Marino

Argomento: Attualità, Società

"Tenere in vita qualcuno a dispetto del corso della natura significa imprigionare un'anima disperata in un involucro che non risponde più"

"Rivendico l'unica mia vera proprietà: me stessa. Non ho potuto scegliere se nascere, che almeno io possa scegliere una morte dignitosa. Che almeno questo diritto venga, dallo Stato italiano, rispettato"

"Mi piace pensare di potermene andare senza lasciare intorno a me il peso di una decisione dolorosa"

"Aderisco perché dopo una vita vissuta bene e serenamente, vorrei una morte allo stesso modo"

Sono queste alcune delle riflessioni che accompagnano l'appello all'introduzione del testamento biologico in Italia, promossa dal sito www.appellotestamentobiologico.it (Cos'è il testamento biologico?).

Ricorre spesso la parola libertà nella raccolta di firme in corso, che in questo caso significa forse dignità, rispetto per una conclusione naturale della vita senza l'accanimento di inutili cure che prolunghino una sofferenza spesso senza senso. Non possiamo dimenticare, a tal proposito, il caso di Eluana, ancora al centro di battaglie dall'incomprensibile disegno, combattute alle spalle di un corpicino buttato in un letto da 17 anni. In questi casi non si tratta di scegliere tra la vita e la morte (siamo già scelti, se ci pensiamo un po'), ma tra la paura e il coraggio di affrontare il fatto ineludibile che si muore.

Detto questo, ci associamo all'appello promosso dal Senatore della Repubblica Ignazio Marino per la raccolta di firme a favore dell'introduzione del testamento biologico in Italia.

Ignazio Marino, illustre chirurgo specializzato nel trapianto di organi e docente presso varie università americane, è stato il primo a trapiantare un organo, un rene, ad un paziente sieropositivo nel 2001, contro tutti i pareri dei colleghi e subendo la diffida dal Centro Nazionale Trapianti e dall'allora ministro della Salute Girolamo Sirchia. Il paziente ora vive di ottima salute e dal 2004 il trapianto su pazienti sieropositivi è stato introdotto anche in Italia.

Per aderire alla raccolta di firme:
www.appellotestamentobiologico.it

di Paolo Ferrante
Redazione Asia.it

Segnali:
http://it.wikipedia.org/wiki/Testamento_biologico
http://it.wikipedia.org/wiki/Ignazio_Marino


Commenti:


 occorre riflettere  Utente
heartwind
26 Gennaio 2009 - 15:07
Occorre riflettere e ascoltare tutte le posizioni in campo su un argomento tanto delicato senza agire per emozioni e strumentalizzazioni. Quando una persona è un involucro vuoto? sul coma si c'è ancora molto da scoprire! ci sono poi gli invalidi, come Eluana, che non sono in come, è difficile, eppure ci sono stati casi che al risveglio hanno detto che sentivano ma non potevano farlo sapere. se Lei avesse cambiato idea e sentisse che la vogliono far morire e non può dire nulla? forse con i giovani conviene insistere, anche se sono daccordo che soprattutto con le persone molto anziane bisogna accettare di non accanirsi contro la natura. Non si può supporre nè eticamente nè scentificamente, ma cercare la verità raccogliendo anche le vere e tante storie d'amore ove non sembrava possibile


Lascia un commento:


Se desideri lasciare il tuo commento devi essere registrato ed effettuare il login inserendo Utente e Password negli appositi campi in alto nella pagina.
Se non sei ancora registrato clicca qui per registrarti.
Facebook Twitter Youtube
Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati personeli

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi