asia
03 Maggio 2008

Chi fabbrica le bandiere del Tibet?

Argomento: Attualità, Tibet

Questa storia che oscilla tra l’assurdo ed il grottesco è accaduta realmente in una fabbrica situata a Guandong, regione meridionale della Cina. Proprio qui la polizia cinese ha scoperto la produzione di bandiere inneggianti alla liberazione del Tibet.
Un elemento interessante di questa vicenda è che, a detta della polizia, la richiesta di produrre le bandiere sembra provenire dall'estero. Molto probabilmente alcuni lotti sono già stati consegnati.

Molte domande e spunti di riflessione sono suscitate da questo articolo che, lungi dal riguardare solo i due paesi Tibet-Cina, coinvolge direttamente ogni paese in cui vigano il capitalismo e le leggi di mercato.

Quale pensiero imperante rende possibile la mercificazione di ogni valore? (valori in cui la maggior parte di noi si riconosce come i diritti civili, quelli politici, il diritto alla sicurezza, alla vita  etc…). Quale etica diventa possibile se ogni riferimento può soccombere di fronte al profitto? La mancanza di quale pensiero rende possibile tutto questo?

Ed in ultimo: che cosa ci sta succedendo?

Segnale tratto dal Corriere della Sera


Commenti:


Non ci sono commenti


Lascia un commento:


Se desideri lasciare il tuo commento devi essere registrato ed effettuare il login inserendo Utente e Password negli appositi campi in alto nella pagina.
Se non sei ancora registrato clicca qui per registrarti.
Facebook Twitter Youtube
Newsletter




Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi