asia educazione

Gli incontri dedicati all’arte figurativa

si sono svolti alle Collezioni Comunali d'Arte e al Museo Morandi di Bologna

Incontrarsi nell'arte

sulle opere di:
A. Savini
Auxilium ex alto 1896

G. Morandi
Cortile di via Fondazza 1956

gli incontri sono guidati da Maria Rapagnetta

Ogni incontro inizia sempre con un breve rilassamento, si chiudono gli occhi in modo da sgombrare la mente dai pensieri.

 

Dopo il rilassamento si aprono gli occhi e si inizia ad osservare l’opera scelta, dapprima guardandola nell’insieme.

 

E poi mettendo in evidenza solo alcune parti del quadro, in modo che il colore, le forme, la luce e lo spazio, faccia emergere in chi guarda dalle emozioni.

 

Osservando, poi le emozioni emerse, ci si soffermerà ad osservare che ognuno di noi è attraversato da un linguaggio emotivo che può essere oggetto di indagine e che, se nominato e compreso, può essere condiviso.

 

I ragazzi immersi nell’ascolto di ciò che hanno sentito, si inoltrano nella comprensione delle proprie emozioni attraverso le domande che l’opera fa emergere, ad esempio ci si chiede perché, guardando alcune parti del quadro, proviamo gioia, felicità, tristezza, paura o malinconia.

 

Perché alcuni colori e alcune forme ci attraggono e altre ci respingono? Seguendo il filo delle domande, arriveremo a dare significato all’opera vista.

 

I ragazzi restano sempre sorpresi dallo scoprire quanto si arricchisce il proprio panorama personale e culturale quando si rispettano i tempi dell’ascolto interiore.

Il percorso è inserito nel contesto storico-artistico in cui l’opera si colloca.

Tutte le attività sono condotte seguendo la metodologia dell'educazione all'ascolto della scuola di ASIA e del metodo Sentire l’Arte. 

Laboratorio con l'argilla


Facebook Twitter Youtube
Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati personeli

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi