asia
05 Luglio 2013

Intervista a Eugenio Lecaldano/3

Argomento: Filosofia


Eugenio Lecaldano è professore emerito di Filosofia morale presso l’Università di Roma “La Sapienza”. È stato fra i fondatori della Società Italiana di Filosofia Analitica e membro Comitato Nazionale di Bioetica. Si occupa in particolare di bioetica da un punto di vista laico.

Lo abbiamo incontrato al Festival Filosofia di Modena e gli abbiamo posto alcune domande sull’etica umana quando si confronta con temi come la casualità della natura, la vita, la morte.

La terza parte è dedicata ai diritti degli animali: abbiamo chiesto a Eugenio Lecaldano se dal punto di vista della bioetica la sofferenza degli animali si può calcolare in modo tecnico e quindi minimizzare. Questa idea "utilitarista" considera gli animali come esseri sostituibili, privi di una vita propria, la cui quantità complessiva di dolore e di uccisione si può programmare o magari ridurre. Non è più etico considerare – e sentire – la loro sofferenza come identica a quella degli esseri umani, unica, coinvolta in prima persona? Anzi, forse più smarrita ed innocente?

 Tra i libri recenti di Enrico LecaldanoUn’etica senza Dio (Laterza, Roma-Bari 2006); Bioetica. Le scelte morali (Laterza, Roma-Bari 2009); Prima lezione di filosofia morale (Laterza, Roma-Bari 2010).


Intervista: Roberto Ferrari
Riprese e montaggio: Iacopo Colonna

Commenti:


Non ci sono commenti


Lascia un commento:


Se desideri lasciare il tuo commento devi essere registrato ed effettuare il login inserendo Utente e Password negli appositi campi in alto nella pagina.
Se non sei ancora registrato clicca qui per registrarti.
Facebook Twitter Youtube
Newsletter




Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi