asia
27 Giugno 2013

Intervista a Eugenio Lecaldano/2

Argomento: Filosofia


Eugenio Lecaldano è professore emerito di Filosofia morale presso l’Università di Roma “La Sapienza”. È stato fra i fondatori della Società Italiana di Filosofia Analitica e membro Comitato Nazionale di Bioetica. Si occupa in particolare di bioetica da un punto di vista laico.

Lo abbiamo incontrato al Festival Filosofia di Modena e gli abbiamo posto alcune domande sull’etica umana quando si confronta con temi come la casualità della natura, la vita, la morte, i diritti animali.

In questa seconda parte dell'intervista affronta i delicati temi del fine vita, della morte assistita. In un paese dove, dal suo punto vista, vige l’idea che la morte deve essere decisa dallo Stato o dai medici, Eugenio Lecaldano afferma che “in certe condizioni particolari… bisognerebbe permettere alle persone di chiedere di essere aiutate a morire”. E rivendica il valore delle motivazioni non “religiose” ma semplicemente morali, come quella di Peppino Englaro, estendendole anche a sfondo della scelta del Cardinal Martini (che, arrivato a una fase della patologia tale da impedirgli la deglutizione, chiese che non gli fosse applicato il sondino per la nutrizione artificiale).

 Tra i libri recenti di Enrico LecaldanoUn’etica senza Dio (Laterza, Roma-Bari 2006); Bioetica. Le scelte morali (Laterza, Roma-Bari 2009); Prima lezione di filosofia morale (Laterza, Roma-Bari 2010).

Intervista: Roberto Ferrari
Riprese e montaggio: Iacopo Colonna



Commenti:


Non ci sono commenti


Lascia un commento:


Se desideri lasciare il tuo commento devi essere registrato ed effettuare il login inserendo Utente e Password negli appositi campi in alto nella pagina.
Se non sei ancora registrato clicca qui per registrarti.
Facebook Twitter Youtube
Newsletter




Acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Videocorsi scaricabili
Dona ora
Iscriviti ad Asia
Articoli
Eventi